Menu

Ristorante Enrico Bartolini
Ristorante haute cuisine a Milano

Via Tortona 56, Milano

Informazioni su Enrico Bartolini Milano



Contatore delle visualizzazioni291 visualizzazioni della vetrina

Foto degli utenti


Informazioni attività

Via Tortona 56
Milano MI
0284293701
Orari e servizi potrebbero variare

Orari di apertura

Ora aperto
Lunedì
Chiuso
Martedì
12:30 - 14:00 | 19:30 - 22:00
Mercoledì
12:30 - 14:00 | 19:30 - 22:00
Giovedì
12:30 - 14:00 | 19:30 - 22:00
Venerdì
12:30 - 14:00 | 19:30 - 22:00
Sabato
12:30 - 14:00 | 19:30 - 22:00
Domenica
Chiuso

Servizi e Caratteristiche

Pagamenti

  • Carte di credito

Cucine

Pasti

  • Pranzo
  • Cena

Funzionalità

  • Connessione Wi-Fi gratuita

Mappa

Domande Frequenti su Ristorante Enrico Bartolini

  • Dove si trova ?
    Ristorante Enrico Bartolini si trova in Via Tortona 56, Milano MI
  • Come si raggiunge ?
    Puoi raggiungere Via Tortona 56 Milano utilizzando la mappa e le indicazioni stradali fornite da TuttaMilano. La latitudine e longitudine del puntatore su mappa sono: 45.451550300, 9.161627200
  • Che tipo di cucina offre ?
    Il ristorante offre una cucina di pesce, italiana, mediterranea, europea.
  • Quali sono gli orari di apertura ?
    • Ristorante Enrico Bartolini apre di Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì, Sabato alle ore 12:30
    • Chiuso di Lunedì, Domenica

    Per ulteriori dettagli guarda tutti gli orari di apertura.
  • Qual è il numero di telefono ?
    Puoi contattare Ristorante Enrico Bartolini chiamando il numero di telefono 0284293701.
  • Che opinione hanno i clienti ?
    Ristorante Enrico Bartolini ha ricevuto 461 recensioni con una valutazione media di 4,6 su 5 stelle. Per saperne di più leggi le recensioni.
  • Che tipo di pagamenti accetta ?
    Accetta questi metodi di pagamento:
    • Carte di credito
  • È accessibile alle persone con disabilità ?
    Sì, Ristorante Enrico Bartolini fa del suo meglio per rendere l'ambiente accessibile alle persone disabili.
    Per ulteriori dettagli ti invitiamo a contattare direttamente l'attività.
4,6/5
Media di valutazione Basato su 461 recensioni

Recensioni di Ristorante Enrico Bartolini

L'opinione dei clienti su questa attività.
ALTRE INFORMAZIONI

Nel complesso non è male, Bella l'esperienza, alcune portate non mi hanno convinto, troppo salato e troppi piatti con consistenza mousse Bella carta dei vini

Semplicemente incantevole

This was like no other. What Enrico Bartolini has created here is simple delightful. I loved every bite, and the wine pairing was very balanced.

Complimenti

Partendo dal presupposto che io e la mia famiglia amiamo regalarci di tanto in tanto un pranzo in un ristorante stellato e di ristoranti stellati ne abbiamo girati parecchi, da un ristorante che porta il nome dello Chef più stellato d’Italia, ci saremmo aspettati di più…. aspettative alte e delusione molto più alta. Ambiente alquanto freddo e se il bagno è occupato ti tocca andare a quello del Museo al piano sotto visto che ne hanno soltanto uno sia per maschi che per donne così da rispettare la par condicio! Il servizio non é all'altezza di un ristorante tre stelle Michelin: non si capisce chi fa cosa! Poi a parte elencare le pietanze, anche in modo frettoloso, la comprensione del capolavoro che ti si pone davanti agli occhi resta campato in aria! I piatti molto curati nella presentazione, e su questo non si discute, ma se devo essere sincera il gusto di ogni piatto era esattamente uguale al precedente ed al successivo con sapori a tratti anche eccessivi e fastidiosi. Una cucina molto elaborata con materie prime utilizzate veramente ricercate ma per questo è una cucina che può piacere o meno… A parte il famoso risotto, il pane e i dolci non ho trovato nulla che mi potesse far dire…. Cavolo che piatto favoloso!!!! Concordo con chi ha scritto porzioni ridotte per gli assaggi di primo e secondo e abbondanti per i dolci. Non posso dire nulla sui vini perché essendo astemi non abbiamo bevuto nulla! Complessivamente non penso di ritornarci ma un consiglio lo darei…..magari ogni tanto lo Chef Bartolini dovrebbe farsi vedere! La sua assenza si nota moltissimo!!!!! E visto quello che si spende, sarebbe il minimo!!!

The restaurant is in the museum. Go into the museum and take the elevator to the third floor. Food was amazing.

Premetto che io e mia moglie amiamo regalarci di tanto in tanto un pranzo in uno stellato. Devo dire che le aspettative questa volta erano alte ma siamo rimasti entrambi abbastanza delusi. Partirei descrivendo l'ambiente: un po' freddo e anonimo. Il servizio decisamente non é all'altezza di un tre stelle: a tratti invadente e a parte elencare le pietanze, non accompagna il cliente nella comprensione dei piatti e dei ragionamenti che sono dietro alla loro creazione. Per altro nessuno si é mai qualificato per il suo ruolo. Per quanto riguarda i piatti, chiaramente non discuto dei gusti, ogni idea di cucina può piacere o non piacere e ogni volta ê una scoperta. Personalmente solo due o tre piatti mi sono rimasti impressi: i bottoni di olio e lime il carciofo spinoso, l'agnello. Ma anche qui raramente un effetto wow. Interessante il dessert agrumi agrumi. In questi piatti si capisce forse un po' di più l'idea che c'è dietro, la ricerca di sapori complessi e intensi,quasi estremi a volte Una nota dolente sono le porzioni: dalle foto di recensioni precedenti si capisce che fino a qualche mese fa erano più che abbondanti, ora le hanno ridotte veramente all'osso: i bottoni sono diventati "il bottone" (giuro, un unico raviolo nel piatto), il risotto ridotto a un cucchiaio, il rombo un quadratino di 3cm*3.. Chiaramente che con 8 portate non puoi servire grandi porzioni, ma qui sembrava un po' una presa in giro. Discorso opposto per i dessert, dove erano al contrario eccessivamente abbondanti. Anche rispetto al pane mi sarei aspettato, come in molti altri stellati, almeno una selezione. I vini un ricarico spropositato, ma questo lo avevo già letto in altre recensioni, e da un tre stelle non puoi aspettarti altro. Complessivamente peró non ci tornerei. Peccato, perché forse un servizio più professionale, un atmosfera più accogliente e magari porzioni più sensate ci avrebbero fatto apprezzare o almeno capire meglio la filosofia della cucina di Enrico Bartolini di cui si sente più di tutti la sua assenza nel ristorante.

Esperienza effettuata 10 mesi fa e che dire… ricordo ancora il sapore di alcuni piatti. Nota di merito particolare per il risotto, il filetto di podolica e il burro al mandarino. Era stato il primo tre stelle della mia vita e mi aveva colpito per l’intensità dei sapori Servizio assolutamente perfetto, anche un anno dopo posso dire complessivamente il miglior servizio che abbia mai ricevuto Locatio bella ma per il mio gusto non stupenda, però questo è soggettivo

L'ho usato per la cena di compleanno 🎂 In realtà volevo fare una prenotazione durante la Design Week, ma quando ho provato a fare una prenotazione era troppo tardi e le prenotazioni per il momento erano già prese. Era tutto esaurito il giorno del mio compleanno, ma volevo davvero festeggiare in questo ristorante, quindi ho prenotato per una data successiva🍽️❤️‍🔥 È naturale che si tratti di un ristorante a 3 stelle Michelin, ma vi consigliamo di prenotare il vostro giorno speciale il prima possibile🤣💕 Il ristorante si trova all'interno di un museo e ti sentirai speciale anche prima di entrare nel ristorante. In primo luogo, l'area in cui è costellato questo ristorante è di per sé un luogo elegante e meraviglioso? A proposito, sembra che siano passati 6 anni da quando questo ristorante è arrivato in questa zona? Inutile dire che l'interno del ristorante ha un'atmosfera molto sofisticata e lussuosa, ed era felice che avesse la migliore atmosfera di un ristorante in cui fosse mai stato. C'erano diversi tavoli all'interno del ristorante, ma ogni posto sembrava speciale. Abbiamo richiesto senza glutine Si prega di rispondere adeguatamente a questa richiesta. Mi hanno servito il miglior pane senza glutine che abbia mai mangiato🍞❣️ Inoltre non beviamo alcolici, ma il mocktail analcolico alla frutta che abbiamo ordinato era davvero delizioso e ci è piaciuto moltissimo 😍 Anche il bicchiere era molto speciale e si sentiva l'aroma esplosivo del frutto🥂🍓🍍 E tutti i piatti sono opere d'arte? Era un piatto fantastico dove tutto era nuovo e potevi apprezzarne non solo il gusto ma anche l'aroma e la consistenza!! ️ Non solo il cibo, ma lo spazio del ristorante, i piatti, le posate e i bicchieri utilizzati erano tutti realizzati con cura e sofisticati, il che pensavo fosse davvero meraviglioso. Sono stato anche molto grato che avessero opzioni senza glutine per il dessert. Quella torta soufflé al cioccolato è stata la torta soufflé più deliziosa che abbia mai mangiato 🍫 Anche la torta di compleanno era davvero stupenda, speciale, meravigliosa e deliziosa🧁🕯️🫶🏻 Ho mangiato le tradizionali caramelle italiane (con cioccolato dentro🍬) che ho ricevuto mentre tornavo a casa e sono rimasta sorpresa da quanto fossero deliziose❣️ È passato molto tempo, ma è un ristorante speciale, perfetto per giorni speciali🥰 Anche il personale del negozio è stato molto gentile, educato e affidabile. Il menu sembra cambiare ogni stagione, quindi mi piacerebbe tornare quando il menu cambia. Grazie per la meravigliosa esperienza 😊

Se valuto il cibo non bastava per un ristorante di questo tipo, mi aspettavo un'esperienza maggiore. L'atmosfera era nella media e il servizio era provato, ma non era di prim'ordine.

La location è quanto di più centrato ci possa essere per questo tipo di cicina e per il percorso che abbiamo fatto. Un percorso che va al di là del gusto, ma investe tutti i sensi, mandando spesso in cortocircuito il cervello. E hanno anche il coraggio di chiamarla amuse bouche! Intendo il piatto che dà l'incipit al percorso degustativo "Best of": un piatto composto da mousse di patate, ricci di mare e uova di salmone, da accompagnare ad una focaccia di patate e rosmarino. Alla vista sembra un quadro di Kandinski e il gusto regge il paragone! Siamo quindi passati ad un primo antipasto, composto da alice, ostrica del delta del Po e caviale, il tutto completato da una salsa leggermente piccante al rafano. Spettacolare il fatto che il sapore di mare del riccio dell'amouse bouche si presta perfettamente ad introdurre gustativamente anche questi ingredienti. Spettacolare l'abbinamento con capolavoro targato 1971! Un Vouvray demi-sec fatto da chenin blanc in purezza di Francois Pinon. E' stata dopo la volta di un altro piatto iconico dello chef, il filetto di manzo di razza fassona in aspic contemporaneo. In primis sono stato invaso da profumi di verdure che richiamavano i campi, gli orti o comunque le casse di verdura fresca appena tagliata. Eccellente. In questo caso l'abbinamento è stato con un Varberg pinot bianco in purezza del 2012 prodotto dalla Cantina Terlano. Un connubio incredibile Si arriva quindi all'animella di vitello al curry, con rapa bianca di Chioggia e salsa al dragoncello. Molto valido il Riesling Renano di Breuer del 2008 botritizzato. Al termine del piatto ci è stato servito a parte un bicchiere di brodo di rapa bianca tiepido per sgrassare che era pazzesco. Il prossimo piatto, se vogliamo il primo dei 3 "primi piatti" è per me quello che più mi ha mandato in estasi. Si tratta dei bottoni, ossia dei ravioli sottilissimi farciti con un emulsione di olio e lime, posato sopra di essi del polpo arrosto e foglia di origano fresco, il tutto completato da una densa salsa cacciucco ricavata da ben 14 pesci diversi. Ogni raviolo esplode in bocca rilasciando sapori e consistenze che arrivano al palato e al cervello! In questo caso l'abbinamente è stato con un vino macerato prodotto in Oltrepò da Giorgio Mercandelli, il B12, dove non viene volutamente dichiarato il blend di uve usato. Si continua con uno spaghettone trafilato al bronzo, anguilla affumicata, polpettine di anguilla e prezzemolo e per dare freschezza e acidità una mora riposta al suo centro. Piatto completato da una salsa di allora, nero di seppia e calamaretti spillo. Nel calice il vino che più mi è piaciuto di tutta la degustazione: chardonnay di Borgogna del 2017, un Vougeot Clos du Prieurè del Domaine de la Vougeraie. Eccoci quindi ad un altro signature dish dello chef, il risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola "Evoluzione". Evoluzione perchè il piatto è completato da un'emulsione di noci, salsa all'amarena e una spruzzata di profumo all'essenza di noce che abbraccia la preparazione e rimane piacevolmente persistente per lungo tempo. Piatto accompagnato da un Pelaverga 2020 in purezza dei Fratelli Alessandria. Veniamo quindi verso la conclusione della nostra degustazione col piatto di carne, un filetto di vacca podolica in osso, divinamente preparato al tavolo. Carne eccellente, ma questo è un must! Da tanto tenera e succulenta che era si poteva quasi "bere" con una cannuccia! Il piatto è stato accompagnato da una tartelletta di cuore di mucca brasata in salsa bernese, uno spiedino sempre di cuore di mucca, una mousse di zucca e curcuma e un radicchio con le nocciole. Il piatto era divino e la salivazione a mille data appunto dalla succulenza della carne è stata perfettamente bilanciata dall'astringenza di un Barolo Bussia 2015 di Ceretto. Dulcis in fundo, un soufflè caldo ai limoni da aprire e "farcire" autonomamente con lamponi e gelato allo yogurt. L'abbinamento da manuale è qui con un vino dolce che arriva niente po' po' di meno che dalla Cina! Vidal in purezza per questo icewine davvero buono.

Esperienza paradisiaca

Esperienza straordinaria. L'emozione nei piatti che vengono serviti è davvero unica. Eccellente cantina. Servizio impeccabile ma non stucchevole. Location calda ed intima nonostante sia in un contesto piuttosto "industriale" (per chi conosce il Mudec sa cosa intendo). Conto importante ma assolutamente giustificato dall'esperienza. Un solo piccolo suggerimento a chi andrà... lasciatevi coccolare e lasciatevi suggerire... i ragazzi sono preparatissimi ed, in particolare sui vini, ne sanno parecchio e possono contare su una cantina tra le migliori che abbia mai visto e molto particolare!

Un’esperienza unica ,🌹

Tutto perfetto. Servizio ottimo, cibo strepitoso, ambiente curato. È stata una bella esperienza che sicuro ripeterò quando sarò di nuovo di passaggio. Unica pecca, una grossa caduta di stile riguardante il conto, non per l’importo perché è tutto dettagliato e non ci sono spese extra una volta prenotato, ma su come viene presentato….consigliato!!!

Esperienza da fare assolutamente!!!

The food at Enrico Bartolini is like a symphony. Each component is carefully chosen as part of the overall work. Each bite has the perfect phrasing- not one flavor note is abrupt or unintentional. The flavor has an introduction, climax, and conclusion in each bite. I find it very impressive the phrasing was still able to hold out on the courses where the composition was over a larger area and the chef couldn't be sure exactly how you would scoop your spoon or fork. Like a good musical composition, there were repeated themes, but only if you were looking for them. Each course surprised and delighted us. My palate is not very daring, especially when it comes to seafood and organ meats, but Chef paired the diverse flavors so well, there wasn't one item I wasn't able to eat and enjoy. There was never an unpleasant aftertaste or lingering coating of organ meat due to his expert handling of all the flavor notes. Some of the courses were sonatas, some were minuets, and even some scherzos. This was by far the best dining experience of my life. I've never been so completely present while enjoying food. I highly recommend it. I will treasure this experience for the rest of my life. (Note if going here is a once in a lifetime stretch for your budget, as it was mine- the prices listed in the menu are per person and the first appetizer courses are not included in the tasting menu price, so plan accordingly.)

Spent Two weeks eating great food and drinking fine wine through Italy and France, this was our LEAST favorite experience. My wife booked it for a special Birthday lunch . We entered the building finding the environment surprising . It does not have the look or feel of a “ Fine Dining “ restaurant , has Cement floors and 2 of 4 walls are glass windows which overlook a fairly unremarkable neighborhood. It has the feel of a warehouse. The food is artfully presented but really eclectic . I asked to select a bottle of Italian Chardonnay and the young Sommelier guided me to a page that started at $580 . We enjoyed wine and tasted the first few dishes , asked for the bill early , paid it in full , tipped the crew and requested a Taxi . Do some research before you go . To us , Not a “ Fine Dining “ experience.

Enrico Bartolini's food is amazing! The flavors are unique, and every dish feels like a work of art. The restaurant has a classy vibe, and the service is top-notch. If you love great food, this place is a must-try!

Amazing experience with food out of this world. It’s a once in a lifetime experience. The waitress told us that the chef’s menu is 8 course menu, but actually it’s 12/13. Huge amount of food with so many different flavours. Could not eat all the dishes served, cause starting to overeat after the fourth meal. Dessert was phenomenal. And service was 5 stars (can give them 10 if possible)

Fantastica esperienza di tante sensazioni.

One of the best experiences of my life. Totally worth it. Service was amazing. Food superb

Get the classic menu, autumn menu is creative but lacking. Stop putting mustard leafs on everything. See photo, stop putting this leaf on everything.

Era il mio primo compleanno alla Michelin e mi è piaciuto tantissimo, gli antipasti e il risotto erano i miei preferiti! Anche la carne è davvero deliziosa! Spero di avere l'opportunità di visitare di nuovo! 🥰🥰🥰Mi piace moltissimo

Amazing meal - food and wine were out of this world. So creative, thoughtful, and a wonderful experience. Service was amazing - everyone was so knowledgeable and kind! Couldn’t say enough positive things … looking forward to coming back again!

On the one hand, the service quality is perfect and it is impossible to fine any problems from this part. On the other,the main course such as beef and the sauce of Tortellini is excellent

Ristorante meraviglioso, cibo fantastico e vini meravigliosi. Atmosfera rilassata con un ottimo servizio, anche con senso dell'umorismo.

Altissima cucina per fantasia , abbinamenti, consistenze e presentazione. Il servizio è perfetto , la location super con tavoli molto distanti e curati, il costo è molto alto ma siamo nella sfera delle stelle Michelin. Il vino proposto,anche al bicchiere con etichette importanti , utilizzando il sistema corovin. Parcheggio interno al mudec Prezzo più di 200,00 a testa

Esperienza unica. Il miglior stellato mai provato

Il TOP

LEGGI ALTRE RECENSIONI SU GOOGLE
Recensioni aggiornate al 22/07/2024